Mandarino Olio Essenziale GIALLO

Secondo Adam Michael “L’olio essenziale di mandarino si trova in tre varietà: verde, giallo e rosso. La composizione chimica e l’aroma sono diversi per ciascuno dei tre materiali e dipendono dal momento in cui avviene il trattamento del frutto.
Un modo semplice di spiegare questo fatto è pensare alle fasi di maturazione del frutto sull’albero: dapprima i frutti sono verdi, ed è in questo momento che si esegue una prima scrematura cogliendo i frutti non in salute ottimale o con una forma irregolare, frutti che vengono colti e sottoposti a spremitura a freddo. A questo punto il frutto ancora acerbo ha una chimica naturale diversa da quella dei frutti gialli o rossi dei mesi seguenti: la variante verde ad esempio contiene meno zuccheri naturali ed emana quindi un aroma molto più pungente rispetto alla varietà rossa.
L’aroma del mandarino giallo richiama alla mente il momento in cui si apre un sacchetto di mandarini canditi, un cocktail di agrumi imperniato su mandarini opulenti, arance dolci e limoni mielati. Come gli altri mandarini a catalogo, anche questo materiale è squisito se usato in bruciaessenze o diffusori. Di colore giallo e consistenza fluida, quest’olio si ottiene per spremitura a freddo delle bucce di mandarino giallo. Il carattere agrumato frizzante di questo materiale sarà molto utile per conferire freschezza ai bouquet floreali, specialmente quelli alla lavanda o alla rosa, e si sposa molto bene con cedro, pompelmo e yuzu.”